Francesco Valenti

Medico Chirurgo, Specializzato in Senologia

È chirurgo senologo dell’Unità di Chirurgia Senologica e Breast Unit dell’Istituto Clinico Humanitas Gavazzeni di Bergamo, dove si occupa della gestione clinica e chirurgica (oncologica e oncoplastica) delle donne affette da tumore della mammella e della gestione delle donne a rischio eredo-familiare per tumore della mammella e dell’ovaio ed è coordinatore dell’ambulatorio dedicato a queste pazienti. Si è laureato in Medicina e Chirurgia all’Università Milano Bicocca il 19/07/2007 con la tesi Lavaggio dei dotti galattofori per la diagnosi e prevenzione del tumore della mammella, in collaborazione con la Divisione di Genetica oncologica dell’Istituto oncologico europeo di Milano, diretta dal dottor B. Bonanni. Ha conseguito la specializzazione in Chirurgia Generale all’Università degli Studi di Milano, il 14/04/2014, con la tesi Il tumore del retto medio-inferiore: due tecniche laparoscopiche a confronto, redatta in collaborazione con il professore P. Carzaniga dell'ospedale San Leopoldo Mandic, di Merate, in provincia di Lecco, dove ha frequentato attivamente il reparto di chirurgia generale. Ha lavorato come medico chirurgo specializzando nella Divisione di Chirurgia Senologica dell’Istituto Oncologico Europeo di Milano, diretta dal dottor Luini e dal professor P. Veronesi, partecipando all’attività clinica e chirurgica e all’attività di ricerca. All'ospedale di Desio ha partecipato come primo e secondo operatore a moltissimi interventi di chirurgia oncologica addominale mininvasiva e chirurgia senologica nel reparto gestito dal dottor Maggioni. Ha frequentato per 6 mesi la Divisione di Chirurgia Toracica dell’Istituto Humanitas di Rozzano, diretta dal professor M. Alloisio. Da diversi anni è consulente senologo della Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori, per la delegazione provinciale di Lecco ed è consigliere della Lega Tumori di Como, dove svolge visite senologiche di prevenzione. Da due anni è docente all’Accademia di Senologia di Gravedona, in provincia di Como. È membro dell'Associazione nazionale italiana chirurghi senologi Anisc, dell’Associazione chirurghi ospedalieri italiani Acoi e della società lombarda di chirurgia Slc.

Post scritti dall'autore

Tumore al seno, per la diagnosi precoce non bastano gli screening

Noduli al seno: prudenza, ma senza allarmismi

Insieme al senologo, per battere il tumore al seno

Tumore al seno, quanto pesa l’ereditarietà?

Autopalpazione del seno: i pro e i contro