Bambini in vacanza, la salute al primo posto

/, Bambini, Prevenzione, Salute, Sport e benessere, Star bene/Bambini in vacanza, la salute al primo posto

Bambini in vacanza, la salute al primo posto

  • bambini in vacanza

Dai viaggi in auto a quelli in aereo, dai farmaci di primo soccorso alla protezione solare: tutti i consigli della pediatra per ferie serene con i nostri bambini, qualunque destinazione si scelga

Arriva l’estate, tempo di vacanza, un’importante occasione per avere più tempo libero, più momenti di vita nella natura e anche tempo prezioso da trascorrere insieme ai propri bambini per vivere nuove esperienze con loro. Ecco alcuni suggerimenti per affrontare i viaggi e stare in buona salute.

IN AUTO

Fate attenzione all’uso dell’aria condizionata in modo da evitare eccessivi sbalzi di temperatura tra l’interno dell’auto e l’esterno. È opportuno vestire i bambini a strati così da cambiare rapidamente l’abbigliamento in base alla temperatura cui ci si espone. Inoltre, non bisogna dimenticare di portare sempre con sé acqua e alimenti semplici per spuntini leggeri e digeribili (frutta, cracker, grissini) e infine, è sicuramente utile avere a portata di mano anche libri o giocattoli che intrattengano i bambini.

AL MARE

Il clima del mare è molto benefico e stimolante, ma spesso è anche affaticante per i bambini. I genitori dovrebbero quindi evitare di portare i propri figli in spiaggia nelle ore più calde.
Durante il pomeriggio invece, dedicare del tempo per il riposino dei più piccoli può essere un momento di pausa anche per i grandi che amano leggere o fare altre attività tranquille. Per quanto riguarda l’esposizione solare, una corretta esposizione al sole fa bene a tutti (stimolando la produzione di vitamina D). Si consiglia infatti di fare un vero e proprio bagno solare ( i piccoli anche nudi) senza crema protettiva per dieci minuti alle prime ore del mattino. Nelle ore successive è opportuno mettere una crema con filtro alto e coprire la pelle con una maglietta bianca di leggero cotone, meglio se larga così da favorire la traspirazione. Non dimentichiamo poi di portare un cappellino e occhiali da sole per i nostri bambini.

IN MONTAGNA

La vacanza in montagna offre una grande opportunità di vivere tante esperienze alla scoperta della natura; in particolare i bambini già dai tre anni in su hanno la possibilità di fare lunghe passeggiate con i genitori. Questa può essere anche una occasione educativa straordinaria per tutta la famiglia:la camminata mette alla prova il proprio corpo e si educa il bambino ad accettare la fatica per raggiungere un obiettivo. È possibile fare escursioni anche fino ai 2000 metri, senza dimenticare di applicare la crema solare e di portare il cappellino e occhiali da sole soprattutto per i piccoli.

IN AEREO

I viaggi in aereo per i bambini sono possibili fin dalla più piccola età, non occorrono accorgimenti o precauzioni per le orecchie. Tuttavia è sempre utile avere a portata di mano snack salutari e leggeri e giochi che intrattengono i bambini durante il volo.
Per i viaggi di lunga durata e per affrontare il jet lag chiedete consiglio al pediatra prima di partire .

REGOLE BASE

  • In generale, prima di partire fatevi consigliare dal pediatra un elenco di farmaci base di primo soccorso da avere sempre con voi così da non trovarvi in difficoltà
  • Chiedete al pediatra se è disponibile ad essere contattato telefonicamente in caso di vostra necessità 
  • Informatevi del tipo di possibile assistenza sanitaria che troverete nel luogo dove vi recate
  • Se i vostri bambini praticano attività sportiva, preoccupatevi che bevano sempre a sufficienza per reintegrare le perdite di liquidi che avvengono con il sudore