Dieta, se inizia a ottobre (e di lunedì) è più efficace

/, Star bene, Stili di vita/Dieta, se inizia a ottobre (e di lunedì) è più efficace

Dieta, se inizia a ottobre (e di lunedì) è più efficace

  • Dieta ottobre

Alcuni stanno ottenendo buoni risultati, altri si sono sicuramente arenati al primo weekend e la spiegazione può non essere così banale. Contro ogni aspettativa infatti, settembre potrebbe non essere affatto il mese giusto per cominciare una dieta, come dimostrano diversi studi scientifici portati avanti da psichiatri e sociologi.

I motivi che supportano questa teoria sono molti. Innanzitutto darsi una data di scadenza per quelli che in campo alimentare vengono definiti “sgarri” porta inevitabilmente ad eccedere nel periodo che si avvicina alla fatidica data.  Se la nostra data è settembre, inevitabilmente le vacanze diventeranno un periodo di eccessi ed esagerazioni, che potrebbero portarci ad iniziare una dieta con diversi chili in più addosso rispetto alla primavera.

Inoltre, settembre è un po’ il mese dei buoni propositi per convenzione, come lo è anche, ad esempio, il primo gennaio. Quando si avvicinano questi momenti dell’anno è un po’ come se ci sentissimo in dovere di essere migliori, come se il mondo ci dicesse che le cose che non stanno andando al meglio nella nostra vita debbano necessariamente essere perfezionate. Questa motivazione che in un qualche modo ci viene “imposta” dal mondo esterno, dentro di noi si può trasformare in frustrazione e stress, una condizione che sicuramente non aiuta a portare a termine un obiettivo.

Più stabilità e meno stress

I giorni “sì” per cominciare una dieta sono quelli che stabiliamo noi stessi, non quelli che riteniamo giusti per convenzione; un percorso dietetico può essere portato fino in fondo solo da chi lo inizia con la giusta motivazione, quindi dobbiamo iniziare a mangiare meglio perché “vogliamo” farlo, non perché “dobbiamo” farlo.

Per questo un ottimo momento per iniziare una dieta può essere quello successivo al raggiungimento di un traguardo personale: una promozione sul lavoro, un successo nella propria sfera personale e familiare, un trasloco e così via. Tutto ciò che ci ha regalato delle gioie e delle soddisfazioni può fornirci la giusta dose di fiducia in noi stessi per affrontare nel migliore dei modi un cambiamento nell’alimentazione.

Contro ogni aspettativa, quindi, potrebbe essere ottobre il mese migliore per “rimetterci in riga”. Settembre ci mette davanti a molte situazioni che possono provocare un forte stress, come il rientro al lavoro, la ripresa del “tran-tran” quotidiano, il cambio di stagione e molto altro ancora. Spesso in questo periodo ci sentiamo stanchi, debilitati e il nostro umore è quasi sempre dei peggiori. Ottobre, al contrario, rappresenta molto di più la stabilità, l’abitudine e la tranquillità. Abbiamo accettato l’arrivo della stagione fredda e ci sentiamo pronti ad affrontare i mesi invernali con il giusto spirito battagliero. Per questo una dieta iniziata in questo momento dell’anno può portare a risultati più duraturi, senza contare che in questo modo riusciamo anche a prepararci al meglio al periodo natalizio: se ci abituiamo a mangiare bene nei mesi che precedono il Natale, sarà molto più facile riuscire a non eccedere durante le feste.

Meglio di lunedì

Un luogo comune viene invece confermato dagli studi: il lunedì si conferma miglior giorno settimanale per iniziare una dieta. Il fatidico primo giorno della settimana provoca infatti una specie di “reset” nella nostra mente. Ci sentiamo quasi “ripuliti” da tutto ciò che è successo nella settimana precedente e questo ci rende più forti e motivati. Al contrario (e la cosa non ci sorprende) il weekend si classifica all’ultimo posto, questo a causa delle numerose situazioni particolari nelle quali ci possiamo imbattere nei giorni festivi: aperitivi con i colleghi, pranzi con i genitori, brunch con gli amici e così via. Iniziare una dieta e poi imbatterci dopo pochi giorni (o poche ore) in pasti che nella nostra mente definiamo “fuori dagli schemi” ci porta inevitabilmente ad arrenderci con più facilità.

In conclusione, abbiamo capito che un momento tanto delicato come l’inizio di una dieta va affrontato con il giusto spirito e in questo articolo vi abbiamo dato degli spunti per facilitarvi il compito. Sono anche dell’idea però che, al di là delle giuste condizioni, una dieta va iniziata quando ci sentiamo pronti. Non dobbiamo pensare a quanto sarà giusto iniziare, dobbiamo pensare “all’oggi”, perché il momento migliore per iniziare una dieta è “in questo momento”. Procrastinare l’inizio di un percorso dietetico può voler dire non iniziarlo mai e questo è segno di una scarsa attenzione per la nostra salute e il nostro corpo. Non c’è tempo più bello che quello impiegato per noi, iniziate da adesso.

2017-10-04T18:07:32+00:00 4 Ottobre 2017|Categories: Alimentazione, Star bene, Stili di vita|Tags: , |0 Commenti